MUSA - Museo del Sale di Cervia

Un'intera città in un granello di sale: un mondo di uomini e mare, sole e vento.

Una visita al museo del sale di Cervia è un viaggio nel tempo che attraversa la storia di una città salinara più volte distrutta e ricostruita.
Tra le varie vicissitudini dovute alla ricchezza rappresentata dal sale, anche un vero e proprio trasloco della città dalle saline su cui era sorta alla più salubre area in riva al mare.
Nel museo spiccano immagini con famiglie al lavoro in salina, attrezzi un po’ particolari, ma anche testi e video su usi, leggende e tradizioni legate al sale. Viene messa in evidenza inoltre la trasformazione strutturale della salina avvenuta negli anni ‘50 che ha determinato il passaggio dalla produzione artigianale alla produzione meccanizzata con la scomparsa della figura del salinaro che MUSA racconta ed esalta.

Nella sede del museo, sezione degli antichi magazzini del sale, trova una giusta collocazione anche una burchiella: barca in ferro usata fino agli anni ‘60 per il trasporto del sale.
Se la prima parte del museo è soprattutto dedicata a sale e saline, la sezione inaugurata nel 2013 propone una traccia sull’evoluzione di cultura ed economia nonché una riflessione archeologica sulle origini del territorio. Sezione all’aperto di MUSA la salina Camillone, ultimo fondo salifero artigianale lavorato ancora oggi dai volontari del Gruppo Culturale Civiltà Salinara con l’antico sistema artigianale, produce un sale “dolce” riconosciuto Presidio Slow Food dal 2004 MUSA è Museo di Qualità della regione Emilia Romagna dal 2010 è fra i Musei del Gusto, si trova sulla Via del Sale della Strada della Romagna e fa parte dell’Ecomuseo del Sale e del Mare di Cervia. E’ visitato ogni anno da migliaia di persone .

Indirizzo

  • Indirizzo: Via Nazario Sauro, 24
  • Città: Cervia (RA)

Contatti

  • Tel: +39 0544 977592
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.